top of page

PERCHÉ CI LAMENTIAMO COSÌ SPESSO?


A cosa serve lamentarsi?

Lamentarsi è un meccanismo inconscio di chiedere aiuto per qualcosa che

non va, per condividere il proprio dispiacere o il proprio problema. In realtà si sta cercando inconsapevolmente di scambiare la propria energia

negativa con quella positiva di chi ci è vicino in quel momento, coloro che

sono pronti ad ascoltarci. Ma esiste anche un altra ragione, un fenomeno

estremo che riguarda quegli individui continuamente “sofferenti” che

preferiscono il dolore alla solitudine, ovvero utilizzano tale sofferenza con

il pretesto di agganciare qualcuno da cui “prelevare” energia…

Ma vi è mai capitato di sentirvi particolarmente stanchi dopo aver
trascorso troppo tempo vicino a chi si lamenta sempre?

Bè, ci si sente esausti e stanchi in breve tempo e a volte anche più

predisposti alle malattie per un meccanismo di risonanza. Potrebbe infatti avvenire un vero e proprio scambio di particelle di energia da un corpo ad

un’altro.

E allora, come possiamo difenderci?
Con un unica e sola parola: FAI!

Sia per noi stesse, se siamo delle “lamentose” sia come consiglio se ci

troviamo di fronte a qualcuno che non vede l’ora di “scaricare” i propri

problemi.

Fare, attivarsi, agire, affrontare il problema, insomma rimboccarsi le

maniche per trovare una soluzione invece di piangersi addosso, perché

solo così ci si poterà ricaricare autonomamente di energia positiva che

attrae altra energia positiva, proprio come quando, in seguito ad una

seduta di attività fisica, pur avendo faticato, ci si sente ricaricati e più

dinamici.

Comentarios


bottom of page