top of page

Rimettere a posto il nostro orologio biologico ci aiuta a dimagrire.

Arriva la primavera, le giornate si allungano, la natura si riempie di colori e nell’aria si percepiscono nuovo profumi…


Ma con l’arrivo della bella stagione, avviene anche un cambiamento per l’essere umano, una

sorta di “risveglio” dell’organismo, soprattutto femminile, con una serie di fenomeni che

portano a variazioni ormonali che regolano funzioni organiche e stati d’animo (maggiore

ritenzione idrica, seno più gonfio, maggiore aggressività e sbalzi d’umore).


Il fenomeno più importante è legato, ovviamente, al maggior numero di ore di esposizione al sole che si verifica in primavera, dove l’occhio, collegato al cervello attraverso il nervo ottico, reagisce alle variazioni della luce, stimolando dei cambiamenti per alcuni ormoni.


Ad esempio vi è un calo di dopamina che regola meccanismi di soddisfazione, motivazione, umore, sonno e depressione. Aumentano gli estrogeni soprattutto nella fase pre ciclo mestruale con con conseguente maggiore ritenzione idrica. Aumentano anche i valori di melatonina, serotonina e la variazione di

produzione di cortisolo determina un maggior consumo di adipe, infatti si è visto che i maggiori risultati in termini di dimagrimento sono stati riscontrati proprio in primavera.

E allora, perché non sfruttare questo aiuto naturale per rimetterci in forma…?


Sì, perché unire uno stile di vita sano è sicuramente importante per “rimettere a posto” il nostro orologio biologico che, unito ad una regolare attività fisica, ci consente un dimagrimento armonico e meno stressante.

Possiamo poi migliorare lo stato di idratazione per favorire sia l’eliminazione dei liquidi in eccesso che l’assimilazione dei sali minerali, aumentando il consumo giornaliero di acqua, così da mantenere giovani i tessuti e, laddove ce ne sia l’esigenza, integrare con zinco magnesio e potassio, per migliorare l'attività cardiocircolatoria e regolare il battito cardiaco.



Comments


bottom of page